BOMBINO BIANCO

Cenni Storici

Coltivato per lungo tmpo in Puglia, sembra che sia originario della Spagna, anche se nessuna fonte lo accerta con sicurezza. In merito al suo nome, in bibliografia è ripotato che esso deriverebbe dalla forma del grappolo che, secondo una visione alquanto fantastica, rassomiglia ad un bambino con le braccia distese. Da questo il nome Bammino, accettazione dialettale dell’italano Bambino, poi mutatosi in Bombino.
Piu verosimilmente, acclarata la provenienza spagnola, Bombino deriva da Bonvino, in quanto la lettera “v” in spagnolo si pronuncia come in italiano la lettera “b”; pertanto in spagnolo la parola “Bonvino” si pronuncia come in italiano “Bombino”. Il termine Bombino sta quindi ad indicare “vino buono”.

La bibliografia sostiene che le uve di Bombino Bianco, quasi mai vengono vinificate in bianco. Questa affermazione probabilmente ha una provenienza storico-culturale legata alle usanze contadine che per una questione pratica vinificavano contemporaneamente uve provenienti da diversi vitigni, ma oggi il bombino bianco, soprattutto nella provincia di Foggia, sta regalando risultati ottimi come mono vitigno dando origine a vini fermi freschi e, grazie alla sua spalla acida, spumanti, ottenuti col metodo classico, con vari tempi di affinamento.

Il vino presenta colori da giallo verdolino a giallo paglierino dorato, in base alle epoche di raccolta, sapore neutro, sapido, fresco e asciutto.

CARATTERISTICHE AMPELEOGRAFICHE

Foglia: dimensione media, pentagonale, quinquelobata oppure trilobata. Seno peziolare a lira aperta, presenza frequente di 1-2 denti sul bordo del seno peziolare; seni laterali superiori a V o ad U, anche chiusi. Seni laterali inferiori, quando presenti, a V aperto. Lembo ondulato con superficie bollosa.
Grappolo: medio, cilindrico-conico, spesso alato e piramidale, leggermente compatto.
Acino: sub-sferoidale o leggermente allungato, con buccia pruinosa, di medio spessore, consistente, di colore giallastro, con macchie e punteggiature marroni sul lato rivolto verso il sole.

  • Epoca di germogliamento: tardiva.
  • Epoca di germogliamento: tardiva.
  • Epoca di invaiatura: media-tardiva.
  • Epoca di maturazione: media-tardiva.

Resa per Ettaro

80q.li